Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2014

"SULL'UOMO E LE SCIMIE" (Professor Cav. De Filippi, 1864)

"Darwin nel suo studio" (Bozzetto - Emiliano Troco, 2013 - Collezione privata)
  L’11 gennaio 1864, mentre veniva diffusa la notizia del fallito attentato a Napoleone III, la stampa torinese dava l’annuncio di una di quelle “letture serali” di argomento scientifico che da qualche tempo si tenevano in via Po, nell’edificio che fu il Convento dei Minimi. 
“Questa sera - avvertiva il giornale - alle 8.00 nel solito locale del teatro di chimica di S. Francesco di padoa, leggerà il Professor Cav. DE FILIPPI Sull’uomo e le scimie
  La conferenza letta la sera di quel lunedi 11 gennaio e poi data alle stampe in tre edizioni successive, rappresenta un evento fondamentale nella storia del pensiero scientifico in Italia. Per la prima volta nella nazione, infatti, le idee di Charles Robert Darwin venivano pubblicamente sostenute con entusiasmo e subito applicate allo spinoso problema delle nostre origini, artefice fu Filippo De Filippi.   De Filippi fu uno scienziato in crescente fama, c…

DARWIN DAY 2014 SAN DANIELE PO: PROGRAMMA DELLA CONFERENZA

DARWIN DAY 2014

RELATORI
Emiliano Troco (Paleoillustratore)
Filippo De Filippi (1814-1867)  (interpretato da Alberto Branca)
Fabio Di Vincenzo (Università La Sapienza di Roma)
Luca Zendri (Psicoanalista)
a breve buone nuove...

UN BUON DOCUMENTARIO...

SAN DANIELE PO (CR), DARWIN DAY 2014, indiscrezioni...

28 febbraio 2014 "L'EVOLUZIONE DEL PENSIERO DARWINIANO"

RELATORI
Emiliano Troco (Paleoillustratore)
Filippo De Filippi (1814-1867)  (interpretato da Alberto Branca)
Fabio Di Vincenzo (Università La Sapienza di Roma)
Luca Zendri (Psicoterapeuta)
a breve buone nuove...

...COME UN SASSO LANCIATO NELLO STAGNO DELLA MENTE DI CHI ASCOLTA

Qualche tempo fa scrissi l’ultimo capitolo del mio terzo e travagliato libro "Storie da una scatola di sassi". Il volume è una sorta di storia della Terra, suddivisa in capitoli ispirati da otto sassi.  L’ultimo capitolo, il più ragionato, è molto diverso dagli altri, seppur ispirato alla stessa maniera. Tratta dell’Antropocene, dell’evoluzione tecnologica e di come questa stia influenzando o influenzerà la specie umana. Ho letto molto prima di scrivere questo capitolo e ricordo di aver avuto molti spunti extra dalle letture selezionate. Romanzi come “Le particelle elementari”, “La possibilità di un’isola”, “Io robot” e articoli su quotidiani di Galimberti e Veronesi, furono la base per trarre conclusioni e formulare ipotetici scenari verso i quali l’uomo stava rapidamente dirigendosi. Dall’evoluzione tecnologica per ripristinare la “normale” vita umana a espedienti per “migliorare” le aspettative di vita e di successo ricordo di essere passato a nuove tecnologie scientifiche f…